VARIANTE AL PIANO DEGLI INTERVENTI

IL CAPO SETTORE

GESTIONE DEL TERRITORIO

Premesso che:

  • il Comune di Vigonza è dotato di Piano di Assetto del Territorio, in vigore dal 25/6/2011, e di Piano degli Interventi, in vigore dal 24/11/2011 e successive varianti;
  • con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del 16/2/2009 è stato adottato il Piano di Assetto del Territorio Intercomunale della Comunità Metropolitana di Padova;
  • L’Amministrazione Comunale promuove, in relazione alle disposizioni normative stabilite dalla L.R.V. n. 11/2004, che detta norme per il “governo del territorio”, le attività che si rendono necessarie per l’aggiornamento degli scenari di riferimento e dei programmi di intervento a medio e lungo termine all’interno del territorio amministrato in base agli obiettivi strategici che l’Amministrazione Comunale intende perseguire, anche con la partecipazione nel processo evolutivo della pianificazione territoriale dei cittadini e di tutti i portatori di interessi (stakeholders).
  • Nella seduta del Consiglio Comunale tenutasi in data 28/9/2022 è stata data illustrazione da parte del Sindaco del Documento Programmatico; tale Documento contiene gli obiettivi generali che l’Amministrazione intende perseguire con il Piano, le previsioni per lo sviluppo del territorio, le scelte strategiche di assetto del territorio in relazione alle previsioni degli strumenti di pianificazione di livello sovraordinato nonché i progetti e le iniziative di rilevante interesse pubblico oggetto di possibile concertazione pubblico-privato.
  • Il Documento del Sindaco, ai sensi dell’art.18 della L.R. 11/2004 costituisce avvio della procedura per la redazione della prossima variante al Piano degli Interventi.
  • Con delibere di Consiglio Comunale n. 27 del 14/4/2011 e 62 del 24/7/2009, sono stati approvati gli indirizzi in merito alla partecipazione e concertazione nella pianificazione territoriale, gli indirizzi in merito alla perequazione ed i criteri generali da applicare agli accordi pubblico-privato in attuazione della Legge Regionale n. 11/2004 e s.m.i.
  • Con deliberazione di Giunta Comunale n. 70 del 11/5/2011, sono state approvate le “Linee Guida ed i valori” per la determinazione del plus valore generato dagli interventi assoggettati ad accordi pubblico privato”;
  • Con deliberazione di Giunta Comunale n. 101 del 27/6/2018 è stato definito il contributo straordinario per la trasformazione degli annessi rustici in abitazioni, mediante conclusione di accordi ex art. 6 L.R. 11/2004;
  • Con deliberazione di Giunta Comunale n. 63 del 26/4/2021 è stato approvato l’aggiornamento dei valori indicativi per la determinazione del plusvalore generato dagli interventi proposti;
  • Con delibera di Giunta Comunale n. 143 del 31/8/2022 si è provveduto all’adeguamento delle linee guida per l’attuazione degli accordi tra soggetti pubblici e privati, ai sensi dell’art. 6 della L.R. 11/2004 e s.m.i.;

tutto ciò premesso

INVITA

la cittadinanza, gli operatori economici di settore e chiunque ne abbia interesse, a presentare proposte e progettualità propedeutiche alla formazione della prossima variante al Piano degli Interventi, in conformità agli indirizzi del Documento del Sindaco, alle disposizioni del Piano di Assetto del Territorio vigente, con la pianificazione di livello superiore e con le disposizioni in materia di tutela paesaggistica e di sicurezza idraulica.

Pertanto potranno essere avanzate le seguenti categorie di proposte:

  1. individuazione mediante apposita schedatura di aree in zona agricola in cui possa essere svolta l’attività commerciale di servizio e pensione per animali domestici;
  2. riorganizzazione funzionale delle aree destinate all’istruzione e agli impianti sportivi;
  3. rivisitazione dei parametri urbanistici delle Zone Territoriali Omogenee alla luce anche della normativa “Veneto 2050”;
  4. schedatura di edifici non più funzionali alla conduzione del fondo;
  5. aggiornamento e modifiche alle schede degli edifici di valore storico documentale e ambientale per consentirne un migliore recupero e più funzionale utilizzo;
  6. aggiornamento e rivisitazione di Zone Territoriali Omogenee residenziali e artigianali produttive per consentire l’intervento mediante Permesso di Costruire convenzionato;
  7. modifica di schede relative attività produttive fuori zona, sia relativamente alle destinazioni d’uso - che dovranno essere in continuità all’attività svolta originariamente - che alla possibilità di ampliamento ulteriore rispetto ai parametri di scheda;
  8. proposte di accordo Pubblico-Privato;
  9. individuazione edifici di degrado da convertire in crediti edilizi;
  10. limitati ampliamenti all’edificato residenziale esistente in coerenza con le norme del PAT vigente.

AVVISA

Che le proposte dovranno pervenire entro il 31 dicembre 2022; comunque l'Amministrazione si riserverà la facoltà di valutare le proposte che rivestano un particolare interesse pubblico anche se pervenute oltre tale termine.

Che l’Amministrazione Comunale potrà adottare la variante al Piano degli Interventi con un unico provvedimento o attraverso più provvedimenti specifici per i diversi ambiti territoriali e sarà possibile anche anticipare l’approvazione di proposte ritenute di rilevante interesse pubblico con provvedimenti dedicati, utilizzando appositi strumenti come gli accordi fra soggetti pubblici e privati di cui all’art. 6 della L.R. 11/2004.

Che la formulazione delle proposte non vincola in alcun modo l’Amministrazione nei confronti di chi le abbia presentate; le proposte saranno eventualmente recepite solo ed esclusivamente nel caso in cui siano ritenute coerenti con la programmazione urbanistica e pianificatoria generale dell’Ente.

Le proposte dovranno essere complete di idonea documentazione tecnica (cartografia di individuazione, breve relazione illustrativa della proposta e delle sua finalità) secondo “l’elenco allegati” reperibile sul sito web istituzionale alla pagina http://www.comune.vigonza.pd.it/richiesta-di-variante-urbanistica, sezione “Modulistica”

Al fine di coordinare l’attività, l’Amministrazione potrà richiedere ulteriore documentazione nel caso in cui quella presentata non sia ritenuta sufficiente per una valutazione adeguata della proposta.

Le proposte dovranno essere trasmesse alla Città di Vigonza – Settore Gestione del Territorio, mediante la compilazione dei moduli allegati, secondo le varie necessità:

  • deposito a mano presso l’Ufficio URP del Comune di Vigonza sede Via Cavour, n°16;
  • invio mediante raccomandata A/R. indirizzata alla Città di Vigonza Via Cavour n°16;
  • invio mediante posta elettronica certificata (PEC) ovvero posta elettronica al seguente indirizzo: vigonza.pd@cert.ip-veneto.net
  • tramite lo Sportello telematico per l’Urbanistica (accesso tramite SPID) raggiungibile alla pagina https://sportellotelematico.comune.vigonza.pd.it/

Per richiedere eventuali informazioni e documentazione relativa al procedimento di variante è possibile rivolgersi all’Ufficio Urbanistica e di Piano ai seguenti recapiti:

e-mail: urbanistica@comune.vigonza.pd.it, tel: 049 8090302 – 049 8090314 – 049 8090312

IL CAPO SETTORE

GESTIONE DEL TERRITORIO

Enzo Ferrara

05/10/2022